Contattaci

    SEDE: Biella, Via Coda 36 bis
    CONTATTACI: +39 391 3905943
    SEGUICI SUI SOCIAL:
    Top
     
    Virtus Biella / Prima Squadra  / Play Off, parla il Capitano: «Una favola che avremmo voluto vivere insieme ai nostri tifosi»

    Play Off, parla il Capitano: «Una favola che avremmo voluto vivere insieme ai nostri tifosi»

    Cristina Mariottini sul match con Castelfranco: «La chiave per vincere? La convinzione». E sul rinnovo di “Ube”: «Ha trasmesso tranquillità e fiducia».

    Meno quattro! L’emozione dei Play Off si avvicina. La Prochimica esordirà domenica sera (ore 18.00) in trasferta contro la FGL Pallavolo Castelfranco. Un traguardo che è già diventato storia per il Club biellese, sempre più orgoglio sportivo del territorio: «Non me lo sarei mai aspettata – commenta il capitano delle nerofucsia, Cristina Mariottini –. A inizio stagione ero tuttavia convinta delle capacità della squadra e sapevo che avremmo fatto bene. Questa però è la ciliegina sulla torta, un’opportunità unica che ci siamo conquistare con le unghie e con i denti, superando mille difficoltà».

    La Prochimica oggi vive una bellissima favola: «Ricorda quella di Cenerentola… – commenta Cristina –. È un enorme traguardo per noi e per la Società. Bello vedere la “squadra di quartiere” giocarsi la promozione in A2. Come stiamo? Stiamo bene, abbiamo sfruttato questo periodo di stop per recuperare qualche acciacco e abbiamo più che altro guardato nel nostro piatto, concentrandoci su allenamenti tecnici così da riuscire a prepararci al meglio».

    Per provare a superare il turno serviranno energie fisiche ma soprattutto forze mentali: «La convinzione secondo me sarà la chiave principale per provare a vincere. Non dovremo farci prendere dall’agitazione, ma essere determinate e attente, poi il resto verrà da sé. Le capacità ci sono. Forse individualmente siamo al di sotto di tante avversarie, ma sopperiamo a questo gap con il nostro essere squadra».

    Nel match di ritorno, sabato 22 maggio al PalaSarselli, la Virtus purtroppo non potrà contare sul supporto del pubblico di casa. Aver conquistato un’altra storica vetta dopo il salto in B1 senza poter festeggiare insieme alla propria tifoseria è sicuramente il rammarico più grande: «Nonostante ci seguano in tantissimi sui social, sarebbe stata un’altra cosa giocare con il calore dei tifosi sugli spalti. Una persona che tempo fa era venuta a vederci a Chiavazza mi ha detto che era quasi come assistere a una partita di A1. Questo mi ha reso super orgogliosa. I nostri tifosi ci hanno dato una grossa mano negli anni passati, sono una parte della nostra promozione. È un vero peccato che non possano essere con noi al palazzetto in questo momento importante della stagione e della storia del Club».

    In settimana la Virtus ha confermato Elena Ubezio nel ruolo di Direttore Sportivo e Team Manager: «Come avevo già detto, “Ube è Ube”. È una pedina fondamentale. Come solo lei sa fare, è riuscita a coinvolgere e amalgamare tutta la Società. Dal Minivolley alla Prima Squadra. Serviva una persona come lei nei posti di comando. Ha trasmesso tranquillità e fiducia. Il suo impatto sulla Prima Squadra si è sentito fortemente, così come in tutte le altre aree del Club».

    Spinta da un rinnovato entusiasmo, la Virtus guarda quindi con ottimismo alle prossime tappe del proprio futuro: «Adesso ci godiamo i Play Off – conclude Cristina Mariottini –, chissà quando e se ci ricapiteranno. Ce la metteremo tutta per riuscire ad arrivare il più lontano possibile. Comunque andrà a finire, nulla cancellerà tutto il buono costruito in questa stagione».