Contattaci

    SEDE: Biella, Via Coda 36 bis
    CONTATTACI: +39 391 3905943
    SEGUICI SUI SOCIAL:
    Top
     
    Virtus Biella / Prima Squadra  / Questione di feeling: Elisa Fragonas ancora alla Virtus

    Questione di feeling: Elisa Fragonas ancora alla Virtus

    Prochimica Virtus Biella è lieta di annunciare il proseguimento del rapporto con l’atleta Elisa Fragonas anche per la prossima stagione 2020/2021. Il banda nerofucsia si appresta a giocare la sua seconda stagione al PalaSarselli. Elisa ha scelto ancora il progetto Virtus per molteplici fattori, in primis per la grande famiglia che il Club ha saputo creare in questi anni. Con Fragonas, Virtus Biella piazza un altro super tassello in banda. Se lei è felice di restare ancora a Chiavazza, il team lo è ancor di più nel riabbracciarla. È tutta questione di feeling.

    Le parole di Elisa Fragonas ad accordo raggiunto: «Per me il rinnovo in Virtus è motivo di gioia ma principalmente una scelta di cuore. Il gruppo delle ragazze della scorsa stagione è speciale, mi sono subito trovata bene sia in campo sia fuori. Il gruppo è la nostra forza. L’ultima stagione non è stata sicuramente positiva per quello che è successo oltre il campo e terminarla a metà ancora meno. Sono molto contenta di continuare con questi colori perché la Virtus per me significa famiglia, qui i respira un’atmosfera unica. Sono carica e per certi versi quasi emozionata nel ricominciare, così come molto curiosa di lavorare con coach Colombo che conosco da avversaria e ne ho sempre sentito parlare bene. Con lui spero si crei una sinergia speciale per toglierci insieme delle belle soddisfazioni. Sono contenta anche dell’arrivo di Elena Ubezio come direttore sportivo. Ube non l’ho mai avuta come compagna di squadra ma ho potuto conoscerla fuori dal parquet ed è una persona solare, sincera e con un grande entusiasmo. Il collante ideale per una stagione al top».

    Il commento del direttore sportivo Elena Ubezio: «Avere ancora con noi Fragonas è una conquista a cui tenevo tanto e per la quale devo ringraziare la sua disponibilità e il magico effetto Virtus che l’ha tenuta legata a noi. Dal punto di vista tecnico/tattico parla per lei la sua esperienza in categoria, però penso che il vero apporto in più lo dia col suo modo di stare in palestra. Ogni giocatrice è infatti importante, ma nel gruppo-squadra ci vuole sempre almeno un’atleta che sappia essere esempio di solarità e traino di positività. Per me Elisa è una di queste, importante sia dentro sia fuori dal campo».

    In bocca al lupo Frog!